Serotonina

Libro dell’anno 2019 per «La Lettura» – 2° classificato

Segnalato dalla Rivista Studio tra le 10 migliori letture dell’anno 2019: «L’importanza di ‘Serotonina’ risiede anche in quello che potrebbe simboleggiare nella sua carriera. Cos’altro potrà mai scrivere dopo un’opera così sfinita, completa e finale?»

A quattro anni dal successo di Sottomissione, l’uscita più attesa della stagione.

Serotonina è il capolavoro di Michel Houellebecq: serrato, lirico, a tratti umoristico, crudele, chirurgico, profetico. Romanzo d’amore, politico, esistenziale e, soprattutto, radiografia del futuro prossimo che incombe sulle nostre vite.

«Ancora una volta Houellebecq anticipa la realtà» – Paolo di Paolo, La Repubblica

«Houellebecq sta sempre dalla parte opposta, sbagliata e ingiusta, scorretta, odiosa. Eppure coglie un aspetto della realtà invisibile agli occhi del conformismo prigioniero del perbenismo» – Pierluigi Battista, Corriere della Sera

«Seratonina è l’ennesimo capitolo di un’opera necessaria per capire dove va il mondo» – Alessandro Gnocchi, Il Giornale

Florent-Claude Labrouste è un quarantaseienne funzionario del ministero dell’Agricoltura, vive una relazione oramai al tramonto con una torbida donna giapponese, più giovane di lui, con la quale condivide un appartamento in un anonimo grattacielo alla periferia di Parigi. L’incalzante depressione induce Florent-Claude all’assunzione in dosi sempre più intense di Captorix, grazie al quale affronta la vita, un amore perduto che vorrebbe ritrovare, la crisi della industria agricola francese che non resiste alla globalizzazione, la deriva della classe media. Una vitalità rinnovata ogni volta grazie al Captorix, che chiede tuttavia un sacrificio, uno solo, che pochi uomini sarebbero disposti ad accettare.

  • Michel Houellebecq
  • La nave di Teseo
  • 258
  • Italiano
  • Disponibile in sede