• Home
  • Eventi
  • “Parole Condivise” – La nostra biblioteca

“Parole Condivise” – La nostra biblioteca

Il nostro amore per la lettura e per la condivisione sono risaputi, tanto che il nome stesso dell’associazione nasce dal libro di Erri De Luca “La Parola Contraria”.

E la combinazione di amore, lettura e condivisione ci ha spinti a dare vita al progetto “Parole Condivise”.

Uno scambio di libri e una rete di lettori

Attraverso la donazione di libri abbiamo iniziato a creare una piccola biblioteca dove trovare piccoli gioielli della letteratura, e che possono essere presi liberamente, scambiandoli con un altro libro.

L’idea è quella di creare una rete di lettori, ma anche di sentimenti: portare un libro che ha significato qualcosa per noi, e prenderne uno che ha significato qualcosa per un’altra persona, che porta dentro una storia che continua attraverso di noi.

E ci piace pensare che siano storie di persone che appartengono al nostro territorio, che possiamo incontrare, che vivono nella nostra città, nel nostro quartiere, e la lettura diventa il filo che tesse la rete della società a noi più prossima.

Una biblioteca diffusa

La maggior parte dei libri sarà in sede, dove si potrà accedere per scorrere lo sguardo sugli scaffali e scegliere il prossimo viaggio tra le parole, da sfogliare in associazione o portare a casa. Ma la biblioteca di “Parole Condivise” non è pensata solo come un luogo fisico, ma una rete di lettori disseminati sul nostro territorio, e quindi, tramite questo sito si potrà mettere in condivisione un libro che abbiamo a casa ma che avremo il piacere di condividere con un amico lettore che ne farà richiesta, scambiando idee, opinioni ed entrando in contatto con chi, come noi, ama la lettura e la condivisione.

Il periodo di pandemia che stiamo attraversando limita per adesso la possibilità di incontri, ma anziché scoraggiarci e fermarci abbiamo voluto volgere in positivo questo momento di “fermo”, rimboccarci le maniche e preparare il luogo fisico e mentale per accogliere la riapertura e la socialità, che torneranno presto.

Perciò in questa fase stiamo raccogliendo i libri e accettiamo donazioni. Lo spazio non è tanto, e quindi siamo costretti a limitare la scelta dei libri che possiamo accogliere solo ai romanzi, qualche saggio selezionato, e sicuramente a libri che hanno una valenza per il territorio, di autori foggiani o su Foggia.

Se trovate piacere in questa iniziativa e volete donare dei libri potete scrivere al form in basso, indicando i vostri recapiti e un messaggio, e sarete ricontattati.

Grazie a chiunque vorrà contribuire ed essere parte della rete delle Parole Condivise.